parto

“Per una nascita senza violenza” Muore il maestro Leboyer

Oggi ci ha lasciati un grande maestro dell’ostetricia: Frédérick Leboyer

Il suo libro più diffuso e conosciuto è “Per una nascita senza violenza“,  in cui l’autore racconta la nascita in un modo totalmente nuovo,

RIVOLUZIONARIO.

Il parto vissuto dal bambino.

La protagonista indiscussa del percorso nascita è la donna, ma cosa accadrebbe se anche il bambino potesse manifestare le sue esigenze?

Read More

I 15 diritti della partoriente

Nel  lontano 1985, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato i seguenti 15 punti che rappresentano i diritti imprescindibili della partoriente:

  1. Per il benessere psicologico della neo-madre deve essere assicurata la presenza di una persona di sua scelta – familiare o non – e di poter ricevere visite nel periodo postnatale.
  2. A tutte le donne che partoriscono in una struttura deve venir loro garantito il rispetto dei loro valori e della loro cultura.
  3. L’induzione del travaglio deve essere riservata solo per specifiche indicazioni mediche ed in nessuna regione geografica si dovrebbe avere un tasso superiore al 10%
  4. Non c’è nessuna giustificazione in nessuna regione geografica per avere più del 10% – 12% di cesarei.
  5. Non c’è nessuna prova che dopo un precedente cesareo sia richiesto un ulteriore cesareo per la gravidanza successiva. Parti vaginali dopo cesareo dovrebbero venire incoraggiati.
  6. Non c’è nessuna indicazione per la rasatura del pube e per il clistere prima del parto.
  7. La rottura artificiale delle membrane, fatta di routine, non ha nessuna giustificazione scientifica e se non richiesto, si raccomanda solo in uno stadio avanzato del travaglio. Read More

Quando “scade” la gravidanza?

Quando “scade” la gravidanza?

Durante tutta la gravidanza ti hanno chiesto:

“Quando finisci il tempo?”

Questa espressione mi ha sempre dato l’idea di uno yogurt con data di scadenza. Anzi peggio, perché il “consumare preferibilmente” apposto sulle etichette degli alimenti, mette molta meno ansia della frase: “signora, il termine è scaduto da tre giorni”.

Succede, quindi, che arrivi alle famose 40 settimane, al famigerato duecentottantesimo giorno, e le contrazioni non iniziano!

Ed ora?? La gravidanza è scaduta, cosa fare?

Bene mamme, c’è una serie di belle notizie per voi:

Read More