Per le donne

Giornata internazionale dei nati prematuri e i benefici della terapia canguro!

Oggi, 17 novembre, si ricordano i bambini e i genitori guerrieri, che iniziano questa vita un po’ in salita.

La medicina ha fatto passi da gigante e le prospettive per i nati prematuri, migliorano quotidianamente.

Il parto pretermine resta, però, una grande sfida e un momento di grande difficoltà per chi lo vive.

Voglio quindi sfruttare questa ricorrenza, per ricordare una terapia che le mamme sanno fare meglio di tutti:

La kangaroo Mother care!

Questa terapia prevede un contatto pelle a pelle del neonato prematuro con la mamma durante alcune ore della giornata.

Ecco alcuni benefici di quello che sembra una semplice coccola:

  1.  Migliore termoregolazione
  2.  Riduzione della sepsi
  3. Riduzione delle apnee e delle malattie del tratto respiratorio inferiore
  4. Maggior tasso di allattamento al seno
  5. Riduzione della morbilità e mortalità

I genitori che possono sperimentare questa terapia, si sentono inoltre più coinvolti nella vita del figlio prematuro ricoverato e stabiliscono una relazione forte fin dai primi giorni.

Ecco la commovente storia di una mamma e del suo bimbo nato prematuro:

4 lettere e un gesto di coraggio (mancato): VBAC

Finalmente aspetti il tuo secondo figlio e l’unica cosa che non vorresti, è ripetere quel taglio cesareo, che tanto ti spaventa.

Ti stai informando e cominci a pensare al VBAC (“Parto vaginale dopo cesareo”).

Le frasi che ti sei sentita dire, però, sono probabilmente queste:

  • Che bisogno hai di sfidare la sorte?
  • Perché vuoi rischiare?
  • Non fare l’alternativa, dopo un cesareo non puoi partorire!
  • E se poi ti rompi?!
  • Non c’è bisogno di fare atti di coraggio, il cesareo è sicuro in Italia.

Forse anche tuo marito si è fatto convincere, dalle incessanti voci (infondate) di qualsiasi passante, che è meglio ricorrere ad un secondo parto cesareo.

Ti senti sola e a volte pensi che abbiano ragione, ma…

..Tu sai, che il vero gesto di coraggio non è partorire naturalmente, bensì ripetere il cesareo.

Cosa fare?

  1. Parlane con la tua ostetrica e frequenta un buon corso preparto (possibilmente in coppia!)
  2. Se ti piace leggere, concediti dei libri edificanti per la nascita
  3. Chiedi alle persone che insistono per un cesareo, di rispettare la tua scelta, senza interferire.
  4. Informati e informa: Leggi le Linee Guida sul taglio Cesareo (riportate nell’articolo) e parlane con il tuo compagno. Condividere il percorso con lui, non è indispensabile ma sicuramente è di aiuto.
  5. Scegli un punto nascita che assecondi e sostenga la tua scelta.
  6. Cerca donne che stanno vivendo il tuo stesso percorso: l’unione fa la forza! ( puoi trovare diversi gruppi FB di donne che hanno avuto o desiderano un VBAC).

Keep Calm and VBAC ON 🙂

“Per una nascita senza violenza” Muore il maestro Leboyer

Oggi ci ha lasciati un grande maestro dell’ostetricia: Frédérick Leboyer

Il suo libro più diffuso e conosciuto è “Per una nascita senza violenza“,  in cui l’autore racconta la nascita in un modo totalmente nuovo,

RIVOLUZIONARIO.

Il parto vissuto dal bambino.

La protagonista indiscussa del percorso nascita è la donna, ma cosa accadrebbe se anche il bambino potesse manifestare le sue esigenze?

Read More

5 motivi per portare il neonato dall’Osteopata

Ormai non è una novità che il pediatra e l’ostetrica ti consiglino di far visitare il tuo piccolo da un osteopata.

Perché?

Vediamo insieme i 5 motivi per cui l’osteopatia può essere utile o addirittura, fondamentale, per prenderti cura del tuo bambino.

1) “Coliche” e disturbi del sonno

Da quando il piccolo è arrivato, le vostre giornate si sono riempite di gioia, ma dormite due ore per notte perché il neonato non smette di piangere.

Il motivo è spesso legato alle famose “colichette” ed altre tensioni.

2) Suzione e deglutizione

Frenulo corto, palato stretto, epiglottide, reflusso, muscolo linguale e inserzione sulla terza vertebra cervicale, possono essere responsabili di difficoltà anatomiche e funzionali nell’allattamento.

Read More

INPS: Premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore

ATTENZIONE: AGGIORNAMENTO INPS 4/5/2017

Da domani sarà possibile inoltrare la richiesta. 

Qualche giorno fa, abbiamo pubblicato questo articolo e ora l’INPS ha pubblicato una nuova Circolare in cui vengono chiarite le modalità e le scadenze per l’invio della domanda. In fondo all’articolo, trovi il link della Circolare INPS.

Read More

Cerchi un bimbo? Attenzione agli esami da eseguire prima del test di gravidanza, GRATIS.

Si parla sempre male della sanità.

Tante volte però, non siamo a conoscenza delle offerte che il Servizio Sanitario ci offre a tutela della maternità.

Per esempio, sai che tu e il tuo compagno potete fare degli esami gratuiti prima della gravidanza?

Prima?

Read More

Un tuo diritto e dovere per evitare pericolose sorprese e rischi nella tua gravidanza

Oggi voglio parlarti della consulenza preconcezionale.

La tua amica ha finalmente coronato il suo sogno e ha scoperto di essere incinta.

Alla prima visita in gravidanza, l’ostetrica le ha prescritto un esame per scoprire se ha avuto la rosolia.

Lei ha eseguito le analisi e ha scoperto di non averla mai avuta. E ora?

Ora senza allarmismi, dovrà prendere tutte le misure per non contrarla in gravidanza, evitando i rischi correlati che avrebbe questa patologia, sul suo bambino.

Tutto ciò si può evitare? La risposta è ovviamente: si!

Se stai programmando una gravidanza, rivolgiti alla tua ostetrica e pianifica una consulenza preconcezionale per migliorare il decorso della tua futura gestazione.

Ma in cosa consiste questa visita con un nome tanto strano?

Read More

Le donne e l’Acido Folico: le 5 risposte che chiariscono ogni dubbio.

Alcune tue amiche assumono un integratore di acido folico e lo reputano fondamentale, altre sono dell’idea che un’alimentazione corretta non necessiti di integrazioni.

Dov’è la verità? Quando integrare l’acido folico?

ATTENZIONE –> Se cerchi una gravidanza, leggi fino in fondo questo articolo!

Read More

I 15 diritti della partoriente

Nel  lontano 1985, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato i seguenti 15 punti che rappresentano i diritti imprescindibili della partoriente:

  1. Per il benessere psicologico della neo-madre deve essere assicurata la presenza di una persona di sua scelta – familiare o non – e di poter ricevere visite nel periodo postnatale.
  2. A tutte le donne che partoriscono in una struttura deve venir loro garantito il rispetto dei loro valori e della loro cultura.
  3. L’induzione del travaglio deve essere riservata solo per specifiche indicazioni mediche ed in nessuna regione geografica si dovrebbe avere un tasso superiore al 10%
  4. Non c’è nessuna giustificazione in nessuna regione geografica per avere più del 10% – 12% di cesarei.
  5. Non c’è nessuna prova che dopo un precedente cesareo sia richiesto un ulteriore cesareo per la gravidanza successiva. Parti vaginali dopo cesareo dovrebbero venire incoraggiati.
  6. Non c’è nessuna indicazione per la rasatura del pube e per il clistere prima del parto.
  7. La rottura artificiale delle membrane, fatta di routine, non ha nessuna giustificazione scientifica e se non richiesto, si raccomanda solo in uno stadio avanzato del travaglio. Read More

Quando “scade” la gravidanza?

Quando “scade” la gravidanza?

Durante tutta la gravidanza ti hanno chiesto:

“Quando finisci il tempo?”

Questa espressione mi ha sempre dato l’idea di uno yogurt con data di scadenza. Anzi peggio, perché il “consumare preferibilmente” apposto sulle etichette degli alimenti, mette molta meno ansia della frase: “signora, il termine è scaduto da tre giorni”.

Succede, quindi, che arrivi alle famose 40 settimane, al famigerato duecentottantesimo giorno, e le contrazioni non iniziano!

Ed ora?? La gravidanza è scaduta, cosa fare?

Bene mamme, c’è una serie di belle notizie per voi:

Read More