44118225_s

La stipsi è dovuta soprattutto ai cambiamenti ormonali che rallentano la motilità intestinale per consentire un maggior assorbimento delle sostanze nutritive e dell’acqua.

Ti trovi, quindi, di fronte ad un sintomo totalmente FISIOLOGICO.

Mi dirai: “Fisiologico si, ma io mi sento gonfia come un palloncino!”

Ecco, per te, le indicazioni per migliorare la tua regolarità intestinale.

Il primo intramontabile consiglio è quello di bere tanta acqua (bevi, a piccoli sorsi, almeno 8 bicchieri di acqua al giorno).

La dieta è tua preziosa alleata: mangia frutta e verdura, cereali integrali e altri alimenti ricchi di fibre. Ricorda che le fibre devono essere accompagnate dall’assunzione di una buona quantità di liquidi o causeranno l’esito opposto!

Se queste indicazioni di base non dovessero esserti sufficienti, prova a sperimentare questi rimedi che parecchie donne hanno trovato utili e perfino risolutivi.

  • La sera metti a bagno dei semi di lino in un bicchiere d’acqua, coprili e lasciali tutta la notte. La mattina seguente, filtra e bevi l’acqua. La mucillagine prodotta dai semi durante la notte, aiuta la motilità intestinale.
  • Mangia due kiwi al mattino.
  • Spremi mezzo limone in un bicchiere di acqua tiepida e bevilo al mattino appena sveglia. Ti hanno sempre insegnato che il limone causa stitichezza, ma oggi vengo a dirti che, assunto regolarmente al mattino con acqua tiepida, questo frutto stimola la motilità intestinale, drena e fornisce un gran quantitativo di vitamina C!
  • Muoviti! L’esercizio fisico stimola l’intestino e ti aiuta a sentirti meno gonfia e irritata.
  • Integra con lo psyllium, la fibra al 100% naturale, che svolge un’importante azione probiotica e contribuisce a ripristinare le fisiologiche funzioni intestinali
  • Tra i rimedi di erboristeria, puoi provare: rabarbaro e foglie di tarassaco.

Ostetrica Elisabetta Meschini

Commenti